Nepi, scuola e polemiche. Babbo Natale, aiutaci tu

Caro Babbo Natale. Inizia così una lettera al sommo personaggio natalizio. Ci appelliamo all’uomo con la barba per chiedergli qualcosa di importante: stillare in tutti i nepesini un po’ di amore e senso civico. Perché per ora nessuno ce l’ha. Il caso della scuola chiusa, riaperta, con topi, senza topi, mal odorante e profumata insegna. Cosa? Che alla fine il bene comune è l’ultima cosa. Perché in effetti cosa sia accaduto non si è ben capito. Tutti invece hanno capito, e visto, caro Babbo Natale, che le polemiche dilagano su Facebook. Ormai la consuetudine è questa. Di fatto dei bambini non sono andati a scuola per colpe dei grandi. Babbo Natale, capito bene: dei grandi. Alla fine pagano sempre loro, i bambini, i più deboli. I poteri forti invece, che di solito sono nelle mani dei grandi, polemizzano sui social e basta. Annunci, articoli, comunicati. Babbo Natale, da te funziona così?

Oggi, per l’ennesima volta, abbiamo perso fiducia nelle istituzioni, nella politica, per questi atteggiamenti. Quello che si è capito a grandi linee, Babbo Natale, è questo: “Quando c’ero io niente puzza, ma forse topi”. E poi: “Ora ci sono io, la puzza non è puzza e i topi non ci sono”. I problemi soliti rimangono, le critiche, i comportamenti da supporter di una fazione o dell’altra, sono frequentissimi e sommergono la nostra bacheca social. Perché poi questo diventa: i “tifosi” di una parte politica commentano sotto i post del proprio uomo di riferimento che attacca, gli altri “tifosi” scrivono sotto le parole dell’altro uomo di riferimento, che prova a chiarire e si difende. Attacco contro difesa, Babbo Natale. Noi ti chiediamo, caro Babbo, una scuola che sia una scuola. Non una scuola che sia modo di polemica e battaglie personali. Di mezzo, chi paga, sono i nostri figli, i nostri fratelli, i nostri nipoti. E infine, Babbo Natale, chiediamo il senso del bene comune. Quello sì che servirebbe a Nepi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *