Nepi, ecco “appartamento di vita”: casa per ragazzi con disabilità

Nella giornata del 4 ottobre, l’Amministrazione Comunale e la Cooperativa Sociale GEA si sono incontrate nell’appartamento realizzato a cura e protezione delle persone con disabilità per favorire il distacco dalla propria famiglia d’origine. Il gruppo appartamento, realizzato attraverso la Legge 22 giugno 2016 n° 112, si trova nel territorio di Nepi, già avviato nel mese di luglio e gestito dalla Cooperativa GEA.
All’interno dell’appartamento sono state inserite 4 persone, primi risultati a un bando: 2 ragazze e 2 ragazzi, entusiasti di sperimentare questo percorso di vita autonoma.

Come spiega Stefano Gabrielli, presidente della Cooperativa Sociale GEA: “I ragazzi svolgono attività nell’appartamento di vera e propria autonomia abitativa […] Nelle ore della giornata partecipano ad altre attività che sono istituite o dal Comune o dalla Asl che, per questo tipo di ragazzi che hanno una disabilità non troppo grave, è una grande opportunità abitativa e lavorativa”. E continua: “Cerchiamo, infatti, di fare progetti in collaborazione con aziende dove i ragazzi possano sperimentare diverse mansioni”.

I Comuni che fanno parte dell’area dell’ex distretto VT5-VT4 hanno predisposto presso la Regione Lazio l’accesso ai fondi per avviare questo progetto. Sono stati avviati 5 appartamenti situati a: Vetralla, Capranica, Civita Castellana e Nepi dove 20 utenti hanno iniziato a seguire percorsi di vita autonoma.

Fortitudo Nepi, una cena per il via alla stagione: domenica prima di campionato

Sgarbi all’attacco: “Il sindaco di Nepi? Non lo voglio più vedere”

TORNA ALLA HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *